Warning: include_once(/htdocs/public/www/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-phase1.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/carlapac/public_html/wp-content/advanced-cache.php on line 20

Warning: include_once(): Failed opening '/htdocs/public/www/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-phase1.php' for inclusion (include_path='.:/usr/local/php71/pear') in /home/carlapac/public_html/wp-content/advanced-cache.php on line 20
Aree trattate | Psicologia Smart

Aree trattate

INDIVIDUO

Group business people in office.

© Gennadiy Poznyakov – Fotolia.com

Migliorarsi, realizzare i propri obiettivi o semplicemente stare meglio per una specifica problematica, sono solo alcuni dei motivi che possono spingere l’individuo a ricercare un confronto psicologico.

Un percorso individuale si può concentrare su diverse finalità o sulla risoluzione di difficoltà quotidiane personali o relazionali.

L’individuo è un animale sociale, quotidianamente immerso nei rapporti con gli altri e contemporaneamente impegnato nella sua crescita individuale. Spesso possiamo essere bloccati proprio in questa naturale tendenza a causa di difficoltà interne o esterne.

In questi casi ci rivolgiamo agli amici, ai parenti e ai colleghi di lavoro e parliamo delle nostre difficoltà, per ragionare e risolvere dei nostri momenti di confusione. L’apporto di tutte queste figure è indispensabile e vantaggioso, ma non sempre sono consigli o commenti risolutivi, pur se fatti con la massima autenticità.

Un confronto personale con una figura professionale però, dà una imparzialità che non sempre l’amico o il parente possono fornire. Inoltre, le competenze professionali dello psicologo sono messe a disposizione della persona che richiede l’intervento, permettendogli di allargare i propri punti di vista e aumentando le proprie capacità relazionali.

La vera forza dell’individuo è quella di richiedere un momento di confronto personale per verificare ed eventualmente riattivare le proprie risorse e capacità.

COPPIA

couple with colorful balloons

© Syda Productions – Fotolia.com

La coppia non è la semplice unione di due individui ma l’incontro di due storie personali e familiari.

La coppia è formata di tre parti: io tu e noi.

Possiamo individuare tre momenti o stadi del ciclo di vita della coppia: la scelta del partner, l’innamoramento, il matrimonio.

In ognuno di questi momenti agiscono, su entrambi gli individui, delle aspettative che spesso sono alla base di problematiche che insorgeranno più tardi. Infatti, le aspettative non sempre sono esplicitate e consapevoli e per tanto non vi è la capacità di comunicare in questa direzione.

Nell’affrontare un percorso di vita insieme ci accorgiamo che ciò che avevamo sognato non è esattamente come la realtà che stiamo vivendo. Incomprensioni, progetti diversi, abitudini quotidiane e caratteristiche del partner che ci infastidiscono, possono creare delle tensioni. Un percorso di coppia può risolvere questi momenti di tensione che possono cronicizzarsi e provocare l’interruzione della comunicazione e stimolare una rottura del rapporto di coppia.

Un percorso di rinegoziazione e ridefinizione reciproca può sciogliere i nodi e le incomprensioni, può aiutare alla costruzione dell’identità di coppia o al superamento dei “qui pro quo” coniugali, fornendo chiavi di lettura diverse e capacità comunicative più funzionali, sbloccando la crescita personale e di coppia, permettendo una nuova capacità progettuale. 

LA FAMIGLIA

La nascita del primo figlio introduce la coppia in un nuovo stadio del ciclo vitale, fa entrare i coniugi nell’età adulta e li trasforma in famiglia. I genitori investono molte delle loro energie sui figli e in cambio si aspettano la realizzazione delle proprie aspirazioni e ambizioni. Il figlio può diventare una dimostrazione delle proprie capacità sia come genitore che come persona. Il nuovo nato può mettere a dura prova la sicurezza del genitore attraverso le sue richieste e i suoi bisogni.

3 generationen Familie

© drubig-photo – Foolia.com

Ridefinire la relazione coniugale, diventare genitori con le sue responsabilità, l’evoluzione di questo compito in base all’evoluzione dei figli sono tutti momenti delicati, nei quali possono insorgere momenti di stress e spingere la coppia ad esplodere o possono far emergere una problematica nel figlio, che con i suoi comportamenti, può denunciare uno stato di tensione. Anche la relazione con le reciproche famiglie di origine posso essere una causa di attrito tra i coniugi.

Sono questi i momenti cruciali, nei quali una famiglia può rivolgersi ad una terapia familiare che può aiutare il nucleo a riunirsi per superare le singole difficoltà tramite la riattivazione delle singole competenze mettendole a disposizione del sistema familiare che si riorganizzerà risolvendo la problematica.