Disturbo del Desiderio Sessuale

La caratteristica fondamentale del Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo è l’insufficienza o l’assenza di fantasie sessuali e del desiderio di avere una attività sessuale.

L’anomalia deve causare notevole disagio o difficoltà interpersonale. La disfunzione, inoltre, non deve essere dovuta ad un altro disturbo o agli effetti diretti di una sostanza o da una condizione medica generale.

Uno scarso Desiderio Sessuale può essere globale, quindi, manifestarsi nei confronti di ogni forma di espressione sessuale, oppure essere situazionale e specifico, quindi, limitato ad un partner, ad una situazione  o ad una attività sessuale specifica.

Il soggetto, di solito non comincia, di sua iniziativa, un’attività sessuale. Ha scarsa motivazione a ricevere stimoli e la frustrazione diminuisce quando manca l’opportunità di avere una prestazione sessuale. Il soggetto può partecipare ad un rapporto sessuale, se è cominciato dal partner, ma è comunque riluttante.

Allo scarso Desiderio Sessuale si associano, spesso, difficoltà di Eccitazione Sessuale e di Orgasmo, di cui il Disturbo può essere anche una conseguenza. Infatti, il disagio emotivo per una difficoltà nell’eccitazione o nel raggiungere l’orgasmo può inibire il desiderio sessuale per allontanare l’atto sessuale.

Un apparente “scarso desiderio” in un partner, però, può al contrario riflettere un eccessivo bisogno di espressione sessuale da parte dell’altro partner. In alternativa entrambi i partner possono avere livelli di desiderio normali ma posizionarsi alle estremità di un continuum, vanno pertanto valutati entrambi i componenti della coppia che chiede la consultazione.

Le Condizioni Mediche Generali possono avere un effetto deleterio sul desiderio sessuale, dovuto alla debolezza, al dolore, a problemi di immagine corporea o a preoccupazioni riguardanti la sopravvivenza.

I Disturbi Depressivi sono spesso associati allo scarso desiderio sessuale.

I soggetti con Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo possono avere difficoltà a sviluppare stabili relazioni sessuali e possono andare incontro a insoddisfazione coniugale e a separazioni.

L’età di esordio è la pubertà nella forma Permanente, più spesso il Disturbo si sviluppa in età adulta, dopo un periodo di adeguato interesse sessuale in associazione con disagio psicologico, con eventi stressanti di vita o con difficoltà interpersonali.

La perdita di Desiderio Sessuale può essere continua o episodica, in questo ultimo caso, questo si verifica in alcuni individui in relazione a problemi di intimità e di fiducia.