Disturbo dell’Orgasmo Femminile

La caratteristica fondamentale del Disturbo dell’Orgasmo Femminile è un persistente o ricorrente ritardo o assenza dell’orgasmo dopo una fase normale di eccitazione sessuale.

L’anomalia deve causare notevole disagio o difficoltà interpersonali. 

La disfunzione non deve essere giustificata da un altro Disturbo psichiatrico, come la Depressione Maggiore, dagli effetti diretti di una sostanza, farmaci inclusi, come antidepressivi, antiipertensivi e neurolettici, o da una condizione medica generale.

Le donne mostrano un’ampia variabilità nel tipo o nell’intensità di stimolazione che scatena l’orgasmo e vanno tenuti conto aspetti come: l’età, l’esperienza in ambito sessuale e l’adeguatezza della stimolazione sessuale ricevuta per poter stabilire se si tratti effettivamente di un Disturbo dell’Orgasmo Femminile.

Questo Disturbo può associarsi a ridotto Desiderio Sessuale o a scarsa Eccitazione.

Il Disturbo dell’Orgasmo Femminile può compromettere l’immagine corporea, l’autostima o la soddisfazione nelle relazioni.

La capacità di orgasmo non è correlata alle caratteristiche fisiche degli apparati genitali femminili. In generale è più probabile che condizioni mediche generali croniche, come il diabete o il cancro alla pelvi, possano compromettere la fase dell’Eccitazione della risposta sessuale, lasciando relativamente integra la capacità di Orgasmo.

Dal momento che nelle donne la capacità di orgasmo può aumentare con la pratica sessuale, il Disturbo dell’Orgasmo Femminile può essere più diffuso nelle donne giovani. Quando la donna impara come raggiungere l’orgasmo è raro che perda questa capacità, a meno che non intervengano una scarsa comunicazione sessuale, un conflitto relazionale, un’esperienza traumatica, un Disturbo dell’Umore o una condizione medica generale.

Molte donne accrescono la propria capacità di orgasmo quando sperimentano una maggiore varietà di stimolazioni e acquistano maggiore conoscenza del proprio corpo.

Come gli altri Disturbi Sessuali, il Disturbo dell’Orgasmo Femminile può presentarsi in maniera Permanente o Acquisito, Generalizzato o Situazionale.