Eiaculazione Precoce

La caratteristica fondamentale dell’Eiaculazione Precoce è la persistente o ricorrente insorgenza di orgasmo ed eiaculazione a seguito di minima stimolazione sessuale, prima, durante o subito dopo la penetrazione, e prima che il soggetto lo desideri.

Per la sua valutazione va tenuto conto dei fattori che influenzano la durata della fase di eccitazione come: l’età, la novità del partner sessuale o della situazione, e della frequenza dell’attività sessuale stessa.

È un Disturbo in grado di compromettere le relazioni interpersonali del soggetto o di portarlo ad evitare l’attività sessuale.

Una certa precocità dell’eiaculazione rientra nei parametri fisiologici dell’età giovanile ma può non correggersi con l’esperienza o ricomparire dopo periodi di miglioramento per condizioni di particolare tensione emotiva, ad esempio, durante l’innamoramento stesso.

Può manifestarsi dopo un periodo di buon funzionamento, durante fasi di ridotta attività sessuale con spazi prolungati di astinenza da un incontro sessuale all’altro, oppure per ansia intensa da prestazione a causa di una nuova partner o in corso di disturbi erettivi.

Molti maschi non sposati esitano a cominciare a uscire con nuovi partner per il timore dell’imbarazzo causato dal disturbo. Questo può contribuire all’isolamento sociale.

L’Eiaculazione Precoce può essere notevolmente meno presente o assente durante la masturbazione.

La maggior parte dei giovani maschi impara a ritardare l’orgasmo con l’esperienza sessuale e con l’età, ma alcuni continuano ad eiaculare precocemente e possono cercare aiuto per il proprio disturbo per acquisire strategie comportamentali.